il programma

Le proposte programmatiche di ABC, con i relativi termini temporali di verifica Spazi collettivi
adozione di un Regolamento/Statuto per la cura, la rigenerazione, la condivisione e la fruizione dei Beni Comuni (verifica intermedia 6 mesi – verifica finale 1 anno);
tutti gli immobili di proprietà comunale, che siano agibili e disponibili, devono essere destinati ad accogliere attività, servizi, funzioni per la collettività (con particolare riguardo alla cultura in genere, ai giovani e ai bambini) mediante l’affidamento ad associazioni e organizzazioni no profit, con priorità per quelle che si uniranno in A.T.S., contratto di rete o strumenti similari (verifica intermedia 6 mesi – verifica finale 1 anno);
apertura pomeridiana delle scuole primarie soprattutto per l’utilizzo a servizio del quartiere degli spazi esterni, delle palestre e delle biblioteche (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 2 anni);
valorizzazione, anche attraverso la realizzazione di un museo diffuso, per finalità culturali, sportive, ludiche e turistiche dell’asse rappresentata dal Pulo, Lamalunga, Buoncammino, via Mura Megalitiche, Grotte di San Tommaso, Cava dei Dinosauri, Appia antica e insediamenti rupestri, Jesce (verifica intermedia 2 anni – verifica finale 4 anni);
istituzione di un ufficio e squadra di pronta manutenzione dei beni comunali, in particolare di strade e marciapiedi (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 2 anni). Patrimonio pubblico e Finanza comunale
adeguare ai prezzi di mercato i canoni di locazione degli immobili e dei fondi rustici (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 2 anni);
nessuna svendita di beni rurali del patrimonio comunale, ma loro affidamento in uso a privati, prioritariamente a giovani e senza lavoro (verifica intermedia 2 anni – verifica finale 4 anni);
fermare la vendita della titolarità e della quota societaria FARALTA (Farmacia comunale), puntando alla ricapitalizzazione della società, alla riduzione dei suoi costi gestione e all’avvio di iniziative sociali e commerciali di rilancio (verifica intermedia 6 mesi – verifica finale 1 anno);
rapida adozione del regolamento sull’imposta comunale di affissione e pubblicità e del piano degli impianti pubblicitari (verifica finale 6 mesi);
lotta all’evasione tributaria (verifica annuale degli obiettivi). Mobilità sostenibile e tempi della città
elaborazione e adozione del Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA), relativo agli spazi e agli edifici pubblici, secondo quando impone la legge n. 41/1986 (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 2 anni);
razionalizzazione ed efficientamento del sistema di trasporto pubblico, con particolare attenzione ai collegamenti rapidi e continui con bus navetta tra nuovi quartieri e centro città (verifica intermedia 18 mesi – verifica finale 2 anni);
pedonalizzazione di aree a ridosso del centro storico, ad es. piazza S. Mercadante (verifica da effettuarsi unitamente al PISU Centro Storico); realizzazione di reti ciclabili nella cintura intorno alla zona B1 (es: zona mura megalitiche) e, ove possibile, corsie riservate alle biciclette anche in tutto il centro abitato (verifica da effettuarsi unitamente al Piano Urbano del Traffico); aggiornamento ed attuazione progressiva del Piano Urbano del Traffico (verifica intermedia 18 mesi – verifica annuale degli step attuativi); elaborazione di un Piano dei Tempi della Città che preveda differenti orari di apertura/chiusura di uffici, negozi e delle scuole al fine di ridurre il traffico negli orari di punta (verifica intermedia 18 mesi – verifica finale 36 mesi). Riduzione sprechi
verificare l’effettiva praticabilità e convenienza del progetto di finanza adottato dalla Giunta Stacca e del connesso PRIC al fine prevedere misure per la riduzione della bolletta energetica comunale con il ricorso a lampade a led, efficientamento energetico della rete elettrica comunale e dell’illuminazione pubblica (verifica finale 6 mesi);
riduzione dei costi dei politici (massimo sei assessori, massimo una riunione delle commissioni consiliari a settimana e in orario pomeridiano, riduzione dei premi di risultato a favore della dirigenza comunale e del fondo avvocatura (verifica finale 6 mesi – verifiche annuali);
eliminazione di tutti i fitti passivi e – ove necessario – avvio di progetti per la realizzazione di immobili comunali da utilizzare in luogo di quelli condotti in locazione (verifica intermedia 6 mesi – verifica finale secondo le scadenze contrattuali). Salute e sicurezza ambientale
monitoraggio costante delle fonti di inquinamento nel territorio urbano ed extraurbano (verifica finale dell’avvio 1 anno);
realizzazione dell’indagine epidemiologica sulla diffusione dei tumori nel nostro territorio (verifica avvio 1 anno);
adesione alla Rete dei comuni “Città Sane”;
avvio piano di rimozione dell’amianto da tutti gli edifici pubblici e definizione di un accordo quadro con imprese autorizzate del settore che assicuri prezzi agevolati per la rimozione e lo smaltimento di amianto da edifici privati ubicati nel centro storico (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 2 anni);
avvio di un’adeguata progettazione ed attuazione per la definitiva soluzione del problema dell’inquinamento del Torrente Jesce, di concerto con la Regione Puglia (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 3 anni). Territorio urbano e ambiente costruito
approvazione del PUG (adeguato al Piano Paesaggistico Territoriale Regionale), previa emanazione di norme di salvaguardia delle aree attualmente destinate a verde e a servizi (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 4 anni);
politica urbanistica e insediativa finalizzata alla riduzione e al blocco del consumo del suolo;
adozione di un Regolamento generale di disciplina degli strumenti della perequazione e della compensazione urbanistica finalizzati prioritariamente alla realizzazione del verde e dei parchi urbani, nonché dell’istituto scolastico comprensivo, con annessa area verde nel quartiere Trentacapilli (tempistica legata al PUG);
programmi/piani di rigenerazione urbana e di recupero urbano, con particolare riferimento ad ambiti territoriali compromessi da insediamenti abusivi o carenti di infrastrutture e servizi (verifica intermedia 18 mesi – verifica finale 4 anni);
attuazione degli interventi del PISU Centro Storico (finanziato dalla Regione) con contestuale revoca dei procedimenti riguardanti il parcheggio di piazza Matteotti (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 3 anni);
revoca dei procedimenti riguardanti l’area archeologica di via Vecchia Buoncammino (verifica intermedia 6 mesi – verifica finale 1 anno);
avvio procedimento per la verifica della compatibilità delle destinazioni urbanistico-edilizie con le previsioni di P.R.G. dell’area c.d. Parco degli ulivi (verifica finale 6 mesi) e avvio del procedimento per lo spostamento delle volumetrie assentibili – e non quelle assentite – su altra area avente identica destinazione urbanistica (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 2 anni);
sistemazione (anche minima con la piantumazione di alberi o con la pulizia) delle aree verdi di proprietà comunale, anche di proprietà privata se disponibili (verifica intermedia 1 anno – verifiche periodiche annuali);
progettazione impianti di captazione e raccolta delle acque piovane e definizione di un cronoprogramma di realizzazione (verifica finale 1 anno per la progettazione);
area mercatale da realizzare senza strutture fisse e su aree non destinate attualmente a verde e già infrastrutturate, in particolare facilmente accessibili e già servite da trasporto pubblico (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 3 anni);
ricognizione della quantità delle aree ‘a standards’ e del fabbisogno abitativo; all’esito, ove necessario, predisposizione prioritariamente di un programma di edilizia residenziale pubblica (anche di concerto con l’ARCA, ex IACP) e di ERS (Edilizia Residenziale Sociale) nel centro storico e nella zona B1 (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 3 anni);
riqualificazione delle aree esterne agli insediamenti di edilizia economica e popolare, ad es. zone via Carpentino, via Selva, viale Traiano (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 3 anni);
misure di incentivazione per la rigenerazione edilizia prevedendo riduzione di oneri di costruzione e dei tributi locali (imu, tasi, tari) a favore di interventi edilizi architettonicamente ed ecologicamente orientati (verifica intermedia 1 anno – verifica 3 anni). Rifiuti
adozione della Strategia Rifiuti Zero, soprattutto tramite misure per la prevenzione e riduzione dei rifiuti (verifica avvio 1 anno – verifiche periodiche annuali);
avvio della raccolta domiciliare dei rifiuti con contestuale passaggio ad un sistema che consenta di determinare la tariffa a carico degli utenti in rapporto all’effettiva produzione di rifiuti, riconoscendo riduzioni e sconti a favore degli utenti e/o operatori economici che assicurano riduzione della produzione di rifiuti e/o una maggiore raccolta differenziata (verifica intermedia 6 mesi dalla stipula del nuovo contratto – verifica periodica annuale);
previsione della possibilità di implementare l’organico per la gestione del servizio di igiene urbana con cooperative sociali o altre organizzazioni di lavoratori disoccupati;
verifica della possibilità di convertire i due centri di raccolta da realizzarsi e già finanziati dalla Regione Puglia in centri di educazione ambientale e di riparazione e riuso da gestirsi separatamente dal servizio di igiene urbana (verifica finale 1 anno);
previsione di garanzie effettive di partecipazione e controllo democratico sul servizio di igiene urbana tramite l’istituzione (nel Regolamento, nella Carta dei Servizi e in ogni altro atto e/o provvedimento amministrativo) di ‘comitati di utenti’ e la previsione delle loro prerogative tra le quali: 
- diritto di accesso immediato e senza formalità a tutti i documenti attinenti il servizio di igiene urbana, con particolare riguardo ai costi sostenuti e ai trattamenti dei rifiuti; 
- diritto di interpello con risposta garantita e tempestiva in ordine alle modalità di espletamento del servizio; 
- obbligo del Comune di attivare procedure di ascolto delle comitati di utenti almeno una volta ogni semestre o su istanza delle stesse comunità 
(verifica intermedia 6 mesi – verifica finale 1 anno). Economia e Agricoltura
Esenzione Imu, Tasi e Tari per il primo anno di avvio di attività commerciali e professionali (verifica finale 1 anno – verifiche periodiche annuali);
verifica stato di fatto e iter per la definizione del completamento della rete idrica e fognaria della zona industriale (lavori interrotti da ormai 5-6 anni) e programmazione degli interventi di metanizzazione della stessa zona;
istituzione di un tavolo permanente per la programmazione di interventi per il lavoro e per lo sviluppo con associazioni di imprese, artigiani, commercianti, sindacati, affinché, in costante rapporto con la Regione Puglia e la Città Metropolitana di Bari, possano attivarsi tutti i possibili canali di finanziamento regionali, statali ed europei, sinora, trascurati;
sostegno alla commercializzazione e promozione delle produzioni del nostro territorio e alla diffusione di tecnologia e innovazione al servizio dell’agricoltura, ad es. rete wi-fi a copertura degli insediamenti agricoli, di concerto con l’Ente Parco dell’Alta Murgia (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 3 anni);
sostegno all’avvio di attività agricole e zootecniche da parte di giovani;
sostegno alla commercializzazione e acquisto di prodotti a km 0, ad es. distribuzione nelle scuole e utilizzo nelle mense pubbliche, diffusione dei gruppi di acquisto solidale, insediamento di mercati del km 0, (verifica intermedia 18 mesi – verifica finale 3 anni);
creazione di reti di impresa e di filiera;
convenzioni per la manutenzione e custodia del territorio extraurbano con agricoltori e allevatori, di concerto con l’Ente Parco dell’Alta Murgia, ad es. primi presidi di prevenzione e controllo contro forme di inquinamento e distruzione dell’ambiente (verifica intermedia 18 mesi – verifica finale 36 mesi); Trasparenza e partecipazione
pubblicità per tutti gli incarichi affidati all’esterno e rotazione nell’affidamento di incarichi professionali (verifica intermedia 6 mesi – verifiche periodiche annuali);
previsione negli affidamenti di incarichi professionali del necessario affiancamento di un professionista junior ad uno senior (verifica intermedia 6 mesi – verifiche periodiche annuali);
promozione della costituzione di comitati di quartieri e di comitati di utenti (con riferimento ai servizi pubblici comunali) e loro pieno coinvolgimento nei processi decisionali e nei controlli dei servizi (verifica intermedia 18 mesi – verifica finale 36 mesi);
riattivazione e piena funzionalità della consulta delle associazioni (verifica intermedia 18 mesi – verifica finale 36 mesi);
drastica limitazione del ricorso ad affidamenti diretti e del cottimo fiduciario per l’espletamento di lavori pubblici (verifica intermedia 6 mesi – verifiche periodiche annuali);
stop alle proroghe dei contratti pubblici, con tempestiva indizione delle relative gare di appalto favorendo la massima partecipazione (verifica finale 6 mesi);
pubblicazione di tutti gli affidamenti di lavori, servizi e incarichi (verifica intermedia 6 mesi – verifica finale 1 anno);
ricorso agli strumenti del concorso di idee e di progettazione a partire dalla progettazione degli interventi di riqualificazione delle piazze Matteotti e Santa Teresa.

Nuove politiche sociali
Servizio civile comunale anche con funzioni di controllo e presidio del centro urbano e del territorio, di piccola manutenzione delle strutture pubbliche, di realizzazione di specifici progetti di inclusione sociale (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 2 anni);
Progetti di servizio civile nazionale ed europeo (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 2 anni);
Albo del volontariato civico e dei relativi fruitori, nonché istituzione della banca del tempo (verifica intermedia 1 anno – verifica finale 3 anni);
Riattivazione Sportello Immigrati (verifica intermedia 6 mesi – verifica finale 1 anno);
Istituzione di apposito capitolo di bilancio (con un impegno di spesa non inferiore a 20.000 euro all’anno) per l’acquisto di libri a favore della biblioteca comunale e di quelle degli istituti scolastici cittadini (verifica finale contestualmente all’approvazione del bilancio preventivo 2015 – verifiche periodiche annuali). Questi sono i punti programmatici condivisi e sottoscritti da ABC – Altamura Bene Comune con Antonello Stigliano, candidato sindaco di Altamura del centrosinistra.

scarica il documento firmato

da ABC e il candidato sindaco Stigliano

il nostro programma

sotto forma di abecedario